SARA BRILLI : La mia Dance Story

Non ricordo bene quale sia stato il momento esatto in cui nella mia vita ho deciso di ballare.. forse perché questo istinto è sempre stato così forte in me che già quando ero bambina la sera dopo cena mi mettevo davanti allo specchio per imitare le ballerine che vedevo in tv.
Così già all’età di 6 anni feci una richiesta chiara: ”Mamma voglio ballare!”

Ancora mi ricordo la sensazione di stupore quando mi portò alla scuola di danza, non pensavo mai che una cosa cosi bella si potesse imparare studiando!
Così ho iniziato il mio corso di studio della danza classica in una scuola di Livorno molto seria nella quale un anno si e uno no si facevamo gli esami della Royal Academy of London.
Gli anni passavano e l’amore per la danza cresceva sempre di più.. poi all’età di 11 anni, mio padre decise di prendere un trasferimento di lavoro in un’altra città: Arezzo. Per me la tragedia, il dover lasciare la scuola di danza che amavo tanto e sopratutto la mia insegnante Stefania , figura importantissima nella mia formazione artistica, ma soprattutto grande amica, con la quale ero legata da un profondo affetto.

Il giorno dei saluti, Stefania mi regalò un poster con l’ingrandimento di una mia foto mentre danzavo con una sua dedica:

“Non smettere mai di fare danza anche quando dovrai eseguire passi complicati. Spero un giorno di poterti chiedere l’autografo…
con affetto Stefania.”

Sara Brilli da bambina che fa danza classica
Foto con didascalia

Questo messaggio per me è stato la forza per andare avanti con il mio sogno.

Iniziai dei corsi ad Arezzo e furono un disastro, problemi di ambientamento e di adattamento a nuovi metodi furono per me un problema insormontabile. Cambiai scuola, purtroppo però era una scuola non molto aggiornata e poco organizzata e io soffrivo molto per questo, infatti appena potevo scappavo in altre città per fare stage con qualche ballerino più conosciuto.
A 18 anni arrivò il momento della svolta. Mi stavo diplomando per la scuola superiore ed ero in fase  decisionale per scegliere la scuola per il mio futuro.. ma avevo un solo pensiero : “Io voglio ballare!”

Nel frattempo lavoravo part- time da un parrucchiere.
Credo che quando hai un desiderio davvero profondo e puro il destino fa di tutto affinché tu possa realizzarlo.
Un pomeriggio mentre stavo lavorando entrò dalla porta del negozio Ivana Gattei (ex prima ballerina dell’opera di Roma) proprio lì, in un paesino della campagna toscana!
Non ci potevo credere!!! Io tutta emozionata mentre gli facevo i capelli le parlai del mio grande sogno: la passione per la danza.. che purtroppo dovevo lasciare perché non trovavo una scuola per proseguire gli studi.. e lei con una grande disinvoltura mi disse: “Cara.. vieni da me a Roma a studiare!”
Non ci potevo credere!! Il giorno dopo mi licenziai dal parrucchiere e presi il primo treno per Roma.

Inizia a studiare con con la Grande Maestra Ivana il suo grande metodo della Sbarra a Terra.

Con la maestra Ivana Gattei alla Mostra fotografica “Lei ed Io” che ci ritrae.

Da li iniziò il mio percorso artistico, lavorando sia in teatro che in tv.

A 30 anni quando mi ero un po’ adagiata e avevo perso un po’ di quell’energia vitale che occorre per danzare, un mio amico Coreografo (Gennaro Guadagnuolo) mi fece vedere un video di Felix Cane una tra le più grandi Pole Dancer mondiali… colpo di fulmine!!

La Pole Dance!!

Un’altra svolta nella mia vita che mi fece riprendere ancora di più la voglia di ballare.

In un anno mi allenai per il primo Campionato Italiano svolto a Roma nel Giugno del 2010 focalizzando  la mia coreografia sul messaggio che volevo mandare: la libertà femminile.
Vinsi con grande ed immensa gioia!!

Sara Brilli vincitrice campionato pole dance 2010
Alla premiazione del Primo Campionato Italiano di Pole Dance del 2010

Per specializzarmi e approfondire la Pole Dance partii per 10 giorni a Manchester seguendo i corsi intensivi per Istruttore Metodo Bodybarre.
Grazie al mio titolo di Campionessa Italiana ho potuto partecipare ai Mondiali di Tokyo nel dicembre dello stesso anno e a seguire partecipai nel Settembre 2011 al primo Mondiale di Pole Dance organizzato a Rio De Janeiro.

Sara Brilli al Mondiale di Tokyo. Foto: Sara Cerboni

Nel Febbraio del 2011 un’altra grande occasione: mi sono esibita nel palco dell’Ariston in occasione del 61’ Festival di Sanremo, una bellissima occasione per far conoscere sempre di più questa meravigliosa Danza!

Sara Brilli durante l’esibizione a Sanremo.

Nel 2012 ottenni il titolo di vice-campionessa al campionato Italiano di Pole Sport organizzato a Cesenatico.

Sempre nello stesso anno e l’anno successivo (2013) ottenni la nomination tra le prime 6 migliori coreografe del Mondo IPDFA  con il video di Tokyo e con il Video delle mie piccole allieve di 9 anni che avevo allenato per un Campionato Italiano.

Sono stata la pioniera nell’insegnare in Italia la Pole Dance a delle bambine e ne sono molto fiera.

Sara con le piccole allieve al Campionato di Pole Sport a Cesenatico.

Altre innumerevoli esperienze mi si sono presentate:

nel 2014 vinsi un provino come coach televisiva nel programma “Si può Fare” con Carlo Conti su Rai uno. Grazie all’allieva speciale Maddalena Corvaglia si vinse la puntata e tutta la Trasmissione!!

Con Maddalena Corvaglia momento della vittoria finale .

In più ho avuto l’onore di fare in diretta Tv la bandiera con Juri Chechi.

Nel Frattempo ho portato avanti i miei corsi di Pole Dance a Roma con grande forza e amore per l’insegnamento , per ultimo con la Scuola Kledidance avendo dei corsi fissi nella Scuola.

Ho collaborato per varie Competizioni in Croazia e Modena come Giudice.

Nel 2015 con la Milan Pole Dance Studio ho lavorato per più di un mese a Dubai ed è stata una delle esperienze più belle della mia vita.

Sara Brilli alla Milan Pole Dance Studio Dubai

Le formazioni non sono finite con i miei viaggi a NY alla Body&Pole (che ho preso come scuola di riferimento).

Sara con la grande atleta Marlo Fisken alla Body&Pole di NY

Dopo tanti anni di insegnamento è nato in me un grande desiderio : avere la mia scuola di Pole Dance!

Così ho deciso di aprila nella mia terra un tempo ostile per me.

Nel 2016 nasce la Art&Pole ad Arezzo ed oggi è una realtà.

Inaugurazione Art&Pole Arezzo

3 thoughts on “SARA BRILLI : La mia Dance Story

  1. Sara la persona che mi fa continuare a sognare con lei ho potuto scoprire e imparare la tecnica della pole dance.. grande insegnate riesce a trasmettere l’amore per questa bellissima disciplina

  2. Ho avuto modo di “vivere” Sara per qualche anno nel suo percorso di insegnamento a Roma.
    Sara è una Artista, nel senso più Nobile del termine.
    È difficile spiegare la passione, la devozione e l’impegno in ogni lezione se non avete mai passato anche solamente un’ora in una sua sala.
    L’Amore che prova per quello che insegna traspare in ogni momento ed esplode in ogni nuovo progetto artistico. Bisogna viverli quei momenti per capire.
    È una grande Professionista e sa coniugare perfettamente la sua vita da ballerina e quella da insegnante (cosa assolutamente non semplice, non tutti gli insegnanti sono bravi ballerini o viceversa!), del resto, ha un curriculum pieno di esperienze, fatto di sacrifici e impegno…ed anche sana testardaggine!
    Sara è una grande Professionista, una bravissima Ballerina, un’ottima Insegnante…ma, su tutto, una grande Donna.

  3. storia meravigliosa di una brava artista con tanto sacrificio ha realizzato il suo tanto aspettato sogno-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *